Rimedi - Chirurgia del piede: la nuova tecnica mininvasiva percutanea

Posted on

L’intervento che deve essere eseguito è la osteotomia del 1° metatarso con tecnica mininvasiva percutanea.

Per questo motivo la tecnica deve essere eseguita da chirurghi esperti del piede sia in chirurgia tradizionale che in chirurgia percutanea. [maxbutton id=”1″] Fisioterapista Andrea Pettirossi La chirurgia dell’avampiede è utile ed efficace per trattare difetti del piede e delle dita come Alluce Valgo. Questo mediante la traslazione della testa del primo metatarso verso il secondo (correzione dell’angolo intermetatarsale). Chirurgo del piede, come collaboratore dell’equipe di chirurgia percutanea del piede del Dr.Bianchi. Cofondatore e Responsabile della qualità della strumentazione PBS Chirurgo del piede, come collaboratore dell’equipe di chirurgia percutanea del piede del Dr.Bianchi. Primo in Italia ad importare la tecnica mininvasiva su pazienti affetti dalla patologia dell’alluce valgo, il dott. dell’Ospedale di Borgo Valsugana con incarico di Referente della Chirurgia del Piede. 2003 Workshop teorico – pratico sulla Chirurgia del Piede presso Ospedale Rizzoli di Bologna Una delle equipe che tra le prime ha utilizzato con successo questa nuova tecnica chiamata mininvasiva percutanea è quella della Sun (I Policlinico) condotta dal prof. Fabio Zanchini.

Deformità del piede; piede valgo abbassato, piede piatto, piede traverso, piede cavo

  • ALLUCE VARO DOPO INTERVENTO PER ALLUCE VALGO
  • ALLUCE VARO DOPO REINTERVENTO
  • ALLUCE VARO DOPO INTERVENTO PER ALLUCE VALGO
  • ALLUCE VARO DOPO REINTERVENTO

Consulente ortopedico presso la casa di salute S.Lucia Di San Giuseppe Vesuviano e presso alcune strutture convenzionate per la Chirurgia Percutanea del piede.

L’alluce valgo è una deformità che coinvolge il primo dito del piede e che vede alla base della deformità la “varizzazione” del primo metatarso. Come spiegato la tumefazione quindi il gonfiore nel post-operatorio possono dipendere dalla tecnica chirurgica, ma anche da caratteristiche proprie del paziente o dall’intervento eseguito precedenti interventi chirurgici. Raffaele Nespoli Una chirurgia per le patologie del piede La chirurgia percutanea è una tecnica estremamente efficace nella cura di patologie del piede come l’alluce valgo. La correzione chirurgica con tecnica percutanea (mini-invasiva) si esegue attraverso piccole incisioni della cute di circa 5 mm. Le novità della tecnica percutanea e del sistema chirurgico PBS però sono abbastanza evidenti: • interventi mini invasivi, La tecnica PBS, sempre nel rispetto delle linee guida delle leggi della biomeccanica e della fisiologia del piede,  permette una concreta personalizzazione dell’intervento. Per alluce valgo si intende una specifica modificazione della posizione del metatarso del primo dito del piede con tendenza a deviare verso il secondo dito. L’intervento con tecnica percutanea, per il trattamento dell’alluce valgo è uno dei metodi più efficaci per la soluzione di questo problema così invalidante. Less Chirurgo del piede, come collaboratore dell’equipe di chirurgia percutanea del piede del Dr.Bianchi.

Chirurgia del piede: la nuova tecnica mininvasiva percutanea

  • Tendenza al ginocchio valgo, con dolore della faccetta rotulea interna del ginocchio;
  • Rigidità delle anche;
  • Accentuazione della curva lombare, associata a lombalgia cronica.

La chirurgia percutanea è indicata in genere per gli alluci valghi di entità lieve o moderata”.

Per questo motivo l’intervento deve essere eseguito da chirurghi esperti del piede sia in chirurgia tradizionale che in chirurgia percutanea”. Talvolta la chirurgia percutanea può essere associata a tecniche chirurgiche tradizionali di correzione dell’alluce, in particolare per trattare anche le deformità a carico delle altre dita”, afferma Iacono. Negli ultimi anni si è sviluppata la tecnica chirurgica percutanea, che consente di effettuare un’operazione per la risoluzione del problema dell’alluce valgo. Proprio a questo tipo di struttura è legata l’efficacia della chirurgia percutanea come operazione per l’alluce valgo. La chirurgia percutanea si candida ad essere uno dei sistemi più utili per la risoluzione di un problema come l’alluce valgo. Luciano Buongiorno, allo scopo di far conoscere l’esistenza e le possibilità della chirurgia percutanea del piede.Il dott. Attilio Basile – medico chirurgo specializzato nel trattamento delle patologie del piede e della caviglia – effettua interventi di correzione chirurgica e protesica. La tecnica di correzione percutanea dell’alluce valgo e delle patologie associate dell’avampiede (metatarsalgie, dita a martello, ecc. Numerevoli sono le soluzioni e tecniche chirurgiche proposte negli anni ma tra queste solo la chirurgia percutanea, nata negli Stati Uniti grazie al Dott.

Presentazione sul tema: “TECNICA DI CORREZIONE MINI-INVASIVA PERCUTANEA DELL’ALLUCE VALGO”— Transcript della presentazione:

  • Tecnica tradizionale (“a cielo aperto”)
  • Tecnica percutanea (mini invasiva)
  • Tecnica mista (percutanea + tradizionale)

• Magnan B., Montanari M., Bragantini A., Bartolozzi P.(1997) Il trattamento chirurgico dell’alluce valgo con tecnica mini invasiva percutanea.

Oggi, grazie alla nuova tecnica utilizzata, le recidive sono rare perché il sistema legamentoso del piede non viene intaccato dalla chirurgia. Questa tecnica chirurgica viene eseguita in anestesia locale e prevede l’esecuzione di alcuni tagli sull’osso praticati per permettere la correzione della deviazione del metatarso. Eccone alcune: Introdotta in Europa dal dottor De Prado, la chirurgia percutanea mininvasiva del piede, si è diffusa nel 1999 quando il Dott. Questo tipo di operazione deve essere eseguita da chirurghi esperti sia con tecnica tradizionale che percutanea. I vantaggi della chirurgia percutanea mininvasiva sono che: L’intervento chirurgico dura 20 minuti ed è completato con un bendaggio correttivo di 3 settimane. Questa tecnica è indicata solo in base alla radiografia dell’alluce che mostrerà un angolo inter metatarsale, cioè la divaricazione fra il primo e secondo metatarso. Queste tipologie di operazioni chirurgiche per il riallineamento e la cura dell’alluce valgo sono consigliate sempre in base alla visita clinica e radiologica con il medico ortopedico. Di una nuova tecnica di intervento percutanea si parla all’ospedale San Camillo Forlanini di Roma, durante il III Congresso internazionale della chirurgia del piede. Parliamo delle patologie del piede e della chirurgia percutanea con il dottor Massimo Drommi.

MEDICO ORTOPEDICO CHIRURGIA PERCUTANEA DEL PIEDE: Cura alluce valgo, dita a martello, neuroma di Morton e metatarsalgia

Per curare in maniera definitiva e corretta tale situazione, allora, sarà necessario procedere a un intervento chirurgico di correzione della malformazione, ossia della deviazione degli alluci dei piedi.

Molte le tecniche di ultima generazione che offrono il miglior compromesso tra mininvasività e accuratezza della correzione e che risultano più affidabili della tecnica percutanea. 24:00 – Con la chirurgia percutanea si possono operare anche altre patologie del piede? Non di rado l’alluce varo si presenta a seguito di un intervento chirurgico per la correzione dell’alluce valgo. Le tecniche chirurgiche principali sono: la sezione distale del metatarso con tecnica Reverdin-Isham, la sezione della falange prossimale tecnica Akin e distacco del tendine del muscolo adduttore. Case di cura in Lombardia Il reparto di Chirurgia del Piede - Clinica Ortopedica dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, situato a Milano in Via Galeazzi 4, ha come Responsabile il Dott. Il suo campo di interesse è l’Ortopedia e Traumatologia chirurgica del piede e della caviglia; si è perfezionato in ortopedia pediatrica presso Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma. Da gennaio 2013 ha lavorato presso l’Ospedale di Borgo Valsugana (TN) con l’incarico di referente della Chirurgia del Piede. La chirurgia percutanea affronta in modo efficace tutte le più comuni patologie del piede: alluce valgo, dita a martello, metatarsalgie, neuroma di Morton, fascite plantare e morbo di Haglund. Un ortopedico specializzato nella chirurgia del piede potrà consigliare il tipo di intervento chirurgico più adatto al paziente.