100 lire del 1955 – Valore delle monete rare italiane

Posted on

Per poter riscuotere il denaro è importante che le monete in questione, ovvero vecchie lire, devono essere integre e conservate bene, senza alcuna scalfitura.

Infine citiamo le monete da 100 lire del 1955 le quali possono arrivare ad avere un valore di 1200 euro. Le prime non sono particolarmente rare (ne furono tirate circa 8,6 milioni), tuttavia gli esemplari appunto ‘in fior di conio’ possono veder schizzare il prezzo fino a 1.200 euro. Il valore che le vecchie monete delle lire (quelle classificate come lire rare) possono avere potrebbe stupirti. Tra le vecchie monete delle lire, si nascondo dei piccoli tesori molto ambiti dai collezionisti. Alcune tra le monete italiane di valore sono valutate in decine di migliaia di euro. Le lire rare che hanno il valore maggiore sono quelle che sono state coniate durante gli anni 50. Ambitissime dai collezionisti e ricercatissime, queste monete lire rare hanno un grande valore sopratutto se sono state conservate con la massima cura. Tra le monete delle lire rare, le 10 Lire del 1954 hanno certamente un posto d’onore. Sono 10 lire rare, il cui valore dipende dall’anno del conio.

5 lire 1954, 1956 “delfino” – Valore delle monete rare italiane

Il Valore delle monete lire coniate in questo anno può arrivare anche a oltre 6 mila euro.

Il conio delle monete da 50 lire italiane ha visto susseguirsi ben 5 diversi tipi di monete commercializzate e nessuna moneta commemorativa. Le 100 lire rare del 1956 hanno un valore che va dai 20 ai 150 euro. Una piccola parentesi è dovuta per fare presente l’esistenza di numerose e diverse lire rare e lire di valore, oltre a quelle citate in questo articolo. Le  20 lire del 1968 invece, considerate comunque lire rare, sono valutate se in ottime condizioni circa ottanta euro. Ci sono poi le 10 lire dell’anno 1954, coniate in oltre 95 milioni di esemplari, valgono 70 euro ognuna al massimo. Le 5 lire del 1956 sono, invece, più rare: ne furono messi in circolazione 400mila esemplari e possono valere un minimo di 50 e un massimo di 1.500 euro. Ma anche negli altri anni si mantengono poco sotto i mille euro di valore in FdS.Ed eccoci alle ultime diecimila  lire, quelle che scomparvero assieme all’intera monetazione in lire. Quanto al vecchio conio, è il caso delle 100 lire del 1955, prodotto in ben 8,6 milioni di esemplari, che se in ottimo stato possono valere fino 1.200 euro. Dai 20 ai 2mila euro è quanto pagherebbe un collezionista le 50 lire del 1958, più rare perché le monete esistenti sono 825mila.

10 Lire 1954, 1955, 1947 – Valore delle monete rare italiane

Le 100 lire coniate dalla zecca nel 1955 non sono molto rare, in quanto ne furono emesse 8,6 milioni, però, il loro valore può arrivare fino a 1200 euro.

Delle prime, non molto rare, ne furono tirate circa 8,6 milioni, ma gli esemplari “fior di conio” possono valere fino a 1.200 euro. 10 lire del 1947 - Sono considerate il “santo Graal” delle vecchie lire italiane. La storia delle monete da 500 Lire riguarda due differenti periodi di coniazione: dal 1958 al 1967 e dal 1982 fino all’introduzione successiva dell’Euro nel 2001. Il valore delle diverse monete da 500 Lire varierà a seconda delle diverse coniazioni, dell’anno, del numero di monete immesse in commercio, della rarità, dello stato di conservazione. Altre monete da 500 Lire meno rare arrivano a valere di fatti solamente alcune decine di euro. Esempio le 100 lire “Minerva prova” sono piuttosto rare e arrivano fino alla quotazione di 500 euro. Le 50 lire “vulcano”, invece, possono valere 50-60 euro, sempre nella versione di prova (quelle del 1954 sono più rare e valgono fino a 300 euro se sono ben conservate). In questi giorni stanno circolando diversi articoli riguardanti il valore delle monete delle vecchie lire. Anche tra le vecchie 50 lire ci sono dei pezzi da collezione, i cui valori per condizioni ottime possono variare dai 100 ad oltre 1200 euro.

50 lire del 1958 – Valore delle monete rare italiane

Alla fine del 1999, in vista dell’ingresso nell’euro, escono di produzione le monete da 50, 100, 500 e 1.000 lire.

Ecco i link: Le Lire italiane possono ancora far parlare di sé, perché ve ne sono alcune che hanno un grande valore. Alcune monete sono talmente rare che anche se presentano delle piccole imperfezioni dovute a usura, possono ugualmente “valere molto”. Tuttavia, di monete in Lire ce ne sono state tante e molte sono assai rare o hanno un alto valore. In questa pagina abbiamo raccolto tutte le informazioni, curiosità, valore e quotazioni delle 500 lire rare della Repubblica Italiana. In realtà, prima di questo modello, introdotto nel 1982, le monete da 500 lire italiane erano completamente d’argento. Le 500 Lire d’Argento con le vele al contrario sono una delle monete più rare della Repubblica Italiana. Queste 500 lire d’argento hanno un valore che puo’ arrivare dai 3 mila ai 12 mila euro a seconda dello stato di conservazione. Le 500 lire d’argento di Dante hanno un valore in euro che va da 3 ai 10 euro a seconda dello stato della moneta. Infatti, la versione di prova fa parte del ristretto gruppo di 500 lire rare e di valore.

100 lire del 1955 – Valore delle monete rare italiane

Se vuoi ampliare, o cominciare, la tua collezione di monete, puoi comunque iscriverti gratuitamente, e partecipare alle aste di lire rare e di valore che si tengono quotidianamente su Catawiki.

E così, come nel caso delle monete italiane rare che valgono una fortuna, anche la cartamoneta può rappresentare un interessante investimento. Esistono banconote rare italiane sia euro che lire introvabili che presentano difformità molto particolari che le rendono uniche e di valore. Ci sono molte altre monete commemorative in argento del valore nominale di 500 lire. Più sono rare e antiche, più le monete in lire possono valere una piccola (o grande) fortuna. Partiamo alla scoperta delle lire rare: quanto valgono le 200 lire rare oppure 10 o 500 lire rare? Attenzione: a definire il valore delle lire rare interviene non solo la data di emissione e la tiratura ma anche lo stato di conservazione. Riportiamo di seguito foto e valore in euro delle lire rare più preziose. Quella da 10 lire è la moneta antica in lira italiana con il valore più alto, che può arrivare a superare anche i 6.000 euro se in ottime condizioni. Le 2 lire del 1958 Le monete rare di lira italiana che valgono meno tra quelle più rare, poiché risultano essere le più diffuse.

Le 500 lire d’Argento del 1957 – Altre monete lire rare e di valore

Come anticipato, il valore delle monete rare e antiche, come anche quelle in lira italiana, è strettamente correlato al loro stato di conservazione.

Collezionare monete rare è un modo interessante di investire il proprio denaro, di cui abbiamo già parlato nel nostro articolo sulle lire italiane rare. 2 Lire: questa moneta dell’anno 1958, se mantenuta bene vale ben 500 euro, mentre se si nota l’usura del tempo il valore scende a 50 euro. 5 Lire: dalla Zecca ne furono coniate 400mila e quelle dell’anno 1956, possono raggiungere un valore che va dai 50 euro ai 1.500 euro. 500 Lire: le monete con doppia stampa fronte-retro, possono aggirarsi sui 150 euro.